“Sex roulette” PartySex pericolosi

“Sex roulette”. i party sessuali dove una persona
ha l’Hiv: la nuova folle moda

Sex Roulette attualmente è considerata la massima espressione di sesso estremo, anche se sinceramente la notizia fa storcere un po’ il naso. Si chiamano ‘roulette sessuale‘ e sono delle vere e proprie orge alle quali le persone partecipano, sapendo che tra di loro c’è sicuramente un malato di Hiv. Nussuno sa chi sia: è nascosto nella folla e proprio da questo ‘meccanismo‘ contorto deriva il nome del nuovo trend del momento.  Un brivido, la sensazione di poter essere contagiati, il rischio di essere infettati quasi sicuramente. Ed è proprio quel ‘quasi’ che sta facendo riscuotere tanto successo alla ‘roulette sessuale’. La moda è nata in Serbia dove si è diffusa rapidamente tra i party gay, ma adesso sta spopolando anche tra eterosessuali.  “E’ come se si trattatesse di una roulette russa – ha ammesso uno spogliarellista serbo, conosciuto come Tijana -. Questo tipo di pratica è molto popolare: i partecipanti indossano delle maschere, fanno sesso e tra di loro è nascosta una persona infetta dell’Hiv. E’ sviluppata soprattutto tra i ceti alti: il rischio di poter aver fatto sesso con una persona sieropositiva è alla base della roulette sessuale”.

Fonte

Squadre del piacere di Kim Jong-un

Kim Jong-un avrà le “squadre del piacere”:
ragazzine vergini scelte sui banchi di scuola

NEW YORK – Snelle ed eleganti, con la pelle perfetta, un’ottima salute, e, naturalmente, vergini sono le “ squadre del piacere ”. Ragazzine scelte sui banchi di scuola, da una commissione di “esperti”, strappate alle famiglie, e restituite solo dieci anni dopo, con l’obbligo di tenere la bocca chiusa. Queste sono le “ squadre del piacere ” che il dittatore della Corea del nord aveva rimandato a casa dopo la morte del padre, ma che ha appena deciso di riconvocare a palazzo.

Pare che il 33enne Kim Jong-un abbia particolarmente apprezzato i massaggi e le cure che le infermiere gli avevano dato dopo una grave crisi di gotta, al punto di volersi circondare di ragazzine perennemente: “ squadre del piacere ”, come usava fare anche il padre, Kim Jong-il.

I compiti di queste “ squadre del piacere ” tuttavia vanno ben oltre i massaggi e le cure offerte dalle infermiere in clinica, e includono spogliarelli e prestazioni sessuali. Queste attività non avvengono al palazzo, ma in alcune ville private appartenenti ai vip del regime. Dopotutto, il dittatore è sposato e ha anche un bambino, e sollazzarsi con ragazzine obbligate a una vita di schiavitù sessuale deve apparire disdicevole anche nella società ipermaschilista e totalitaria della Corea del nord.

Da quando è asceso al trono di dittatore, dopo la morte del padre nel dicembre del 2011, Kim è stato anche più assolutista e repressivo del padre e del nonno.

E chi si lamenta rischia la vita. Anche per questo le famiglie delle “ squadre del piacere ” subiscono in silenzio. Alcuni anni fa una giovane che aveva fatto parte delle “ squadre del piacere ” alla corte del vecchio tiranno, il padre di Kim, è riuscita a fuggire e ha raccontato che allora appena compivano 25 anni venivano “messe in pensione”. Alcune venivano  rimandate a casa con un gruzzolo di 4 mila dollari – pari a circa due anni di reddito di una famiglia media – altre venivano date in moglie a vecchi generali e spedite a vivere in luoghi reconditi.

Le squadre del piacere

squadre del piacere_kim jong un

Vengono reclutate e devono firmare un accordo in cui si impegnano a non rivelare nulla di quel che succederà loro. E devono essere soggette a una rigorosa visita medica, incluso una ginecologica. Dovrebbero avere anche una voce dolce e delicata e saper cantare. Lo spietato dittatore ha infatti un debole per la musica leggera, soprattutto se interpretata da giovani donne.

Sesso in Virtual Reality a distanza – Video

Ultimamente si parla tanto del Virtual reality lanciato da Facebook, sta spopolando in tutto il mondo e in tutte le categorie. Non poteva certo mancare la categoria del sesso!

E chi è interventuto secondo voi? Chi se non i giapponesi! Infatti tramite qualche modifica qua e la per rendere l’atmosfera “Palpabile” guardate che cosa si sono inventati…
Virtual reality sex (1)
Da soli con gli amici ovunque voi vogliate, indossata la tua inizia il divertimento, con amici o con anime l’ “orgasmo” è assicurato!

La tuta utilizza la Rift Oculus ed un dispositivo di masturbazione chiamato Tenga in congiunzione per simulare l’atto della pratica sessuale fisica.
Virtual reality sex (3)
E meraviglia delle meraviglie, utilizza anche un abito sensore realizzato appositamente per simulare la sensazione di essere toccato.

Guardate il video e meravigliatevi…