Renzi contestato a Napoli, inferocita la folla, scontri con la polizia (Video)

Il popolo di Napoli si ribella, folla inferocità, caos e disordine, non sono mancati gli scontri con le forze dell’ordine.

Tensione e scontri questo pomeriggio a Napoli per la visita di Matteo Renzi alla cabina di regia di Bagnoli.

Traffico bloccato sul lungomare, idranti della polizia in funzione, popolo eterogeneo in corteo con striscioni, comitati, singoli cittadini, studenti e centri sociali per manifestare la sfiducia al governo Renzi.

Renzi statte a casa_Napoli

Comincia ad essere problematico per lui farsi vedere all’esterno del palazzo in visita in quà e in là, ora che il piano di distruzione del paese si è svelato completamente. Anche i ciechi, gli stolti e i simpatizzanti del PD che di botta o di rimbalzo hanno subito tutti le angherie di questo governo illegittimo come il suo rappresentante, non sono più disposti a appoggiare le sue continue e farneticanti uscite “tassatorie” a danno del popolo intero.

Si capisce bene che è telecomandato dall’alto dell’economia mondiale ma è comunque capace di metterci sempre qualche idiozia di suo come ciliegina. Credo che per il futuro, se non cambia radicalmente qualcosa e mi pare difficile con questi cervelli, bisognerà che si organizzi con un sosia ben pagato o un fantoccio tipo quello usato per Breznev quando morì, che per continuare a salutare le folle, lo appoggiavano al balcone e gli facevano muovere la manina.

Guarda i Video

Fonte

Napoli: famiglie bisognose sfrattate dalla polizia


Uno sgombero coatto iniziato alle 5 del mattino. La polizia di Napoli ha deciso di sfrattare un numeroso gruppo di famiglie da un palazzo, ereditato dalle suore da una ricca contessa e inutilizzato da due anni quando queste famiglie hanno deciso di occuparlo.

Due donne, rifugiate sul cornicione del palazzo, hanno minacciato di buttarsi giù. Gli sfrattati vengono dirottati in un hotel di proprietà del comune e Nadia Toffa, l’inviata delle Iene, intervista alcune famiglie: “Non siamo stati avvisati” dichiara una giovane coppia. “Ci siamo svegliati alle 5 con la polizia vicino ai letti”. “Se hanno strutture dismesse, non capisco perché tenerle vuote. Il papa l’ha detto tante volte, abbiamo questi conventi che possono essere abitati dalle persone bisognose” insiste un uomo.

Ad aumentare l’indignazione su tutta quanta la vicenda anche le parole dei diretti interessati e dei testimoni che raccontano che, appena i locali sono stati sgomberati, i servizi igenici sono stati distrutti. Il tutto quando ogni giorno ci sono migliaia e migliaia di persone che non hanno neanche un letto per dormire.

FONTE: http://www.tzetze.it/redazione/2015/03/napoli_famiglie_bisognose_sfrattate_dalla_polizia/index.html